logo centriassistenza.org

Elenco allarmi e codici errore caldaie Bosch e Junkers


Bosch Junkers caldaie

contenuti pagina

  • Codici errore - allarmi caldaie Bosch Junkers produzione corrente
  • Codici errore - allarmi caldaie Bosch Junkers fuori produzione
  • Cosa fare in caso di blocco della caldaia
  • Descrizione dei codici errore - allarmi
  • Come resettare caldaia Bosch Junkers in caso di blocco

Nelle moderne caldaie classiche o a condenzazione siano esse murali o a basamento può succedere di ritrovare la caldaia spenta a causa dell'intervento dell'autodiagnosi che per un problema dovuto a un guasto o a un malfunzionemento anche temporaneo a spento la caldaia . Questi blocchi sono segnalati tramite lampeggio spie nei modelli più datati o tramite la visualizzazione di un messaggio d'allarme o codice d'errore sul display. Conoscere il significato di queste segnalazioni puo consentirvi anche grazie ai suggerimenti relativi a quel particolare problema descritto nelle tabelle sottostanti di valutare la necessità di contattare un Centro assistenza Bosch - Junkers oppure di tentare di risolvere il problema che manda in blocco la vostra caldaia Bosch o Junkers da soli. A seconda dei modelli e del malfunzionamento riscontrato la caldaia potrebbe tentare dei riavvii che nel caso dopo un numero prefissato non vanno a buon fine decreteranno lo stop definitivo della caldaia. Vi sono anche tipologie di allarmi - errori resettabili unicamente da un Centro Assistenza. Nelle tabelle sottostanti i codici errore - allarmi di svariati modelli di caldaie Bosch e Junkers.

NOTA: Individuate fra i vari modelli il vostro e cliccate sul link presente nel riquadro, quindi vi basterà scorrere la tabella fino a trovare l'errore/allarme segnalato dalla vostra caldaia per avere indicazioni.

Centri assistenza Bosch - Junkers
Elenco allarmi - errori 01
Modello: SUPRAPUR
Elenco allarmi - errori 02
Modello: EUROSMART
Elenco allarmi - errori 03
Modello: EUROLINE
Elenco allarmi - errori 04
Modello: CERAPUR ACU-Smart
Elenco allarmi - errori 05
Modello: CERACLASS Smart
Elenco allarmi - errori 06
Modello: CERACLASS EXCELLENCE
Elenco allarmi - errori 07
Modello: CERAPURMAXX
Elenco allarmi - errori 08
Modello:CERASTAR
Elenco allarmi - errori 09
Modello: CONDENS 5000i WM
Elenco allarmi - errori 10
Modello: CONDENS 2200 W


Modello: SUPRAPUR Caldaia basamento a gas a condensazione
RESET premere tasto con triangolo punto esclamativo

Display

Descrizione

Intervento

A1

Bassa pressione o mancanza acqua nell'impianto, il circolatore modulante ha funzionato a secco.

Controllare la corretta pressione dell'impianto, eventualmente ricaricare l'impianto e sfiatare l'aria presente.

A8

Manca il collegamento elettrico con il modulo CAN- BUS.

Verificare il cablaggio di collegamento, il modulo CAN-BUS e la centralina climatica.

AC

Collegamento elettrico non presente, tra la centralina climatica TA 211E / TA 270 / TA 300 (con eventuale modulo BUS) e la scheda elettronica.

Controllare il collegamento elettrico.

Ad

La sonda NTC 1 del bollitore ad accumulo è interrotta o in corto circuito.

Verificare la funzionalità della NTC 1, controllare il suo cablaggio elettrico.

b1

Chiave di codifica non viene riconosciuta dall'elettro- nica.

Verificare l'esatto inserimento della chiave di codifica, ed suo valore in ohm. Eventualmente sostituirla.

C1

Il numero di giri del ventilatore è troppo basso.

Verificare il ventilatore, il suo connettore ed il cablaggio, se necessario sostituirli.

CC

Il sensore esterno della TA 211 E è interrotto.

Verificare il cablaggio ed il sensore, verificare il modulo BUS.

d1

Nessun segnale di ritorno da LSM.

Verificare il cablaggio di collegamento del modulo.

d3

Contatto 8-9 aperto.

Controllare la presenza del ponticello 8-9.

E2

Sensore NTC riscaldamento, in corto o interrotto.

Verificare il collegamento elettrico ed il sensore NTC.

E9

Intervento del limitatore di temperatura.

Controllare la corretta pressione dell'impianto, eventualmente ricaricare l'impianto e sfiatare l'aria presente, controllare il sensore NTC di mandata, il circolatore, ed il fusibile della scheda elettronica.

EA

Mancanza corrente di ionizzazione.

Verificare la presenza di gas, gli elettrodi di accen- sione ed ionizzazione ed il relativo cavo di collega- mento, controllare le tubazioni di scarico gas combusti.

F0

Disfunzione presso il circuito stampato.

Controllare la stabilità dei contatti elettrici ad innesto del circuito stampato, del modulo RAM del modulo BUS. Nel caso, sostituire il circuito stampato, o il modulo RAM oppure il modulo BUS.

F7

Corrente di ionizzazione errata.

Controllare lo stato dell'elettrodo di ionizzazione ed il relativo cablaggio. Controllare inoltre che non vi siano tracce di umidità, lungo il cablaggio, all'interno della centralina di comando Heatronic.

FA

Presenza della corrente di ionizzazione anche allo spegnimento del bruciatore.

Verificare il cablaggio del gruppo gas ed il gruppo gas, il gruppo di elettrodi e il sistema di scarico gas combusti.

Fd

Spia di blocco accesa poiché è stato premuto erro- neamente il tasto di sblocco (senza che l'apparecchio precedentemente, presentasse una disfunzione.

Premere il tasto di sblocco fino allo spegnimento della sua spia luminosa.

P1, P2, P3, P1...

Procedura di verifica apparecchio presente dopo o durante il funzionamento.

Fusibile 24 V difettoso, sostituire il fusibile.

-II-

Programma riempimento sifone di scarico condensa in funzione .

0 0

Funzione automatica di sfiato .



Modello: Eurosmart Caldaia murale a gas a camera stagna
caldaia junkers eurosmart
RESET premere tasto con triangolo punto esclamativo

Anomalia

Causa più frequente

Nessuna spia accesa (lampeggiamento) e nessun funzionamento dell'apparecchio

Manca l'alimentazione elettrica. Fusibile F1 o F2 danneggiati.

Trasformatore o connessione principale danneggiati. Scheda principale danneggiata.

Nessuna funzione riscaldamento (sanitario OK)

Il ponte LS-LR non è presente o il controllo esterno (TA) è danneggiato (non invia il segnale a LS).

Scheda principale danneggiata.

Nessuna funzione sanitaria (riscaldamento OK)

Flussostato danneggiato.

Sensore NTC sanitario difettoso (l'anomalia si presenta con 4 lampeggiamenti al secondo).

Scheda principale danneggiata.

La spia di segnalazione lampeggia 1 volta al secondo

Mancanza ionizzazione Intervento del limitatore di temperatura

Guasto interno

Perdita della valvola di sicurezza

Mancanza gas o bassa pressione d'alimentazione Debole scintilla o non c'è scintilla tra gli elettrodi Valvola gas che perde o danneggiata

Bassa pressione impianto riscaldamento o mancanza acqua. Circolatore danneggiato

La posizione del sensore della temperatura di mandata è errata.

L'elettrodo di ionizzazione danneggiato o connessioni usurate.

La spia di segnalazione lampeggia 4 volte al secondo

Chiave di codifica danneggiata, errata o non correttamente inserita. NTC riscaldamento o sanitario danneggiati o non correttamente inseriti Pressostato fumi danneggiato o presenza di condensa nei tubetti. Ventilatore danneggiato. Condotti di scarico ostruiti. Cablaggi danneggiati Scheda principale danneggiata.

La spia di segnalazione lampeggia 8 volte al secondo

Il commutatore di funzionamento è posizionato su 3 (Minimo) o 2 (Massimo).

Bruciatore acceso senza richiesta di calore esterna

Funzione antigelo attiva. Scheda principale guasta.

La rete idrica genera problemi di tipo «colpo d'ariete».

La temperatura dell'acqua calda sanitaria è troppo alta

Il sensore NTC sanitario è stato montato in modo errato.

La temperatura di mandata o dell'acqua calda sanitaria è troppo bassa

Bassa pressione d'alimentazione gas.

Il potenziometro del riscaldamento è impostato al minimo. Valvola gas danneggiata

Flussostato danneggiato Scheda principale danneggiata.



Modello: EUROLINE Caldaia murale a gas a camera aperta
Junkers euroline
Se la scheda elettronica rileva un'anomalia blocca ogni funzionamento dell'apparecchio ed il tasto "triangolo punto esclamativo" s'illumina ad intermittenza, inoltre lampeggerà una delle varie spie del termometro indicante il tipo di anomalia.
In questo caso: premere il tasto di sblocco. L'apparecchio si riattiva e si accenderà la spia luminosa del termometro, indicante la temperatura di mandata dell'impianto di riscaldamento. Se il tasto non presenta intermittenza luminosa spegnere e riaccendere l'apparecchio. L'apparecchio riprende il funzionamento e si accenderà la spia luminosa del termometro, indicante la temperatura di mandata dell'impianto di riscaldamento. Se lo stato di blocco permane: chiamare un tecnico abilitato ai sensi di legge oppure un Centro di Assistenza autorizzato JUNKERS.

Anomalia

Causa più frequente

Verificare

Il pulsante di sblocco lampeggia 2 volte al secondo insieme alla spia di 45 °C

Intervento del limitatore di temperatura

che il limitatore di temperatura ed il sensore NTC di mandata siano posizionati correttamente e che non siano danneggiati

che il circolatore non sia bloccato o danneggiato

che lo scambiatore di calore non sia ostruito

Il pulsante di sblocco lampeggia 1 volta al secondo insieme alla spia di 60 °C.

Mancata accensione del bruciatore

Mancanza gas o bassa pressione d'alimentazione.

Non c'è scintilla tra gli elettrodi.

Elettrodo di ionizzazione danneggiato.

Valvola gas guasta.

Il pulsante di sblocco lampeggia 2 volte al secondo insieme alla spia di 75 °C

Durante l'accensione

Elettrodo di ionizzazione danneggiato.

Scheda elettronica danneggiata

Il pulsante di sblocco lampeggia 4 volte al secondo insieme alla spia di 90 °C.

Altro tipo di anomalia

Pressostato gas combusti

Sensori NTC riscaldamento/sanitario guasti o difettosi

Lampeggia la spia di 90 °C

Sovratemperatura

Temperatura + di95 °C



Modello: CERAPUR ACU-Smart Caldaia a gas a condensazione con bollitore ad accumulo per acqua calda sanitaria integrato
Junkers cerapur
Avvisi di servizio: Gli avvisi di servizio segnalano la necessità di un ’ispezione manutentiva. L’impianto di riscaldamento rimane in funzione. L’avviso di servizio viene visualizzato durante un normale funzionamento. Inoltre viene visualizzato il simbolo con triangolo punto esclamativo

Codice di servizio

Descrizione

Reset necessario

H12

Sonda di temperatura del bollitore difettosa.

no

H13

Intervallo di tempo per l'ispezione manutentiva, raggiunto.

H15

Sonda della temperatura di ritorno difettosa.

no

H16

Segnali della sonda di temperatura troppo diversi.

no

Gli avvisi di disfunzione possono essere suddivisi in due tipi: disfunzioni di blocco che causano uno spegnimento, con limitazione di tempo, dell’impianto di riscaldamento.
L’impianto di riscaldamento riparte autonomamente non appena la disfunzione di blocco non è più presente. Le visualizzazioni delle disfunzioni di blocco possono essere lette con il codice di disfunzione e il codice supplementare per mezzo della funzione di servizio i01.
Il secondo tipo, sono le disfunzioni di blocco con obbligo di riarmo che causano uno spegnimento dell’impianto di riscaldamento e con le quali l’impianto di riscaldamento riparte solo dopo un reset . Le visualizzazioni delle disfunzioni con obbligo di riarmo vengono visualizzate, con codice di disfunzione e codice supplementare, lampeggianti sul display.

Codice disfunzione

Codice supplementare

Descrizione

276

La temperatura rilevata dalla sonda della temperatura di mandata è +di 95 °C.

C1

264

Ventilatore bloccato.

C4

273

Il bruciatore e il ventilatore sono rimasti in funzione inin- terrottamente per 24 ore e per un controllo automatico di sicurezza vengono spenti brevemente.

D3

232

Il dispositivo di controllo esterno della temperatura TB 1 è scattato.

D3

232

Dispositivo di controllo esterno della temperatura TB 1 difettoso.

D3

232

Manca il ponte sui morsetti di collegamento per il dispositivo di controllo esterno della temperatura TB 1.

D3

232

Termostato di sicurezza in blocco.

Pompa di scarico della condensa bloccata.

D4

341

Limitazione gradienti: aumento troppo rapido della temperatura durante il riscaldamento.

E2

350

Sonda della temperatura di mandata difettosa (cortocircuito).

E2

351

Sonda della temperatura di mandata difettosa (interruzione).

E9

224

Intervento del limitatore di temperatura dello scambia- tore primario o del limita- tore di temperatura combusti.

EA

227

Fiamma non riconosciuta (manca ionizzazione).

EA

229

Nessun segnale di ionizzazione durante il funzionamento del bruciatore.

F0

290

Disfunzione interna.

Eliminazione della disfunzione di blocco con obbligo di riarmo (Reset) dopo adeguate verifiche
Spegnere e riaccendere l’apparecchio.
oppure Tenere premuto il tasto reset finché la riga di testo visualizza Reset. L’apparecchio riprende il funzionamento e sul display viene visualizzata la temperatura di mandata del circuito riscaldamento.

Codice disfunzione

Codice supplementare

Descrizione

C6

215

Ventilatore troppo veloce

C6

216

Ventilatore troppo lento

C7

214

Durante il tempo di sicurezza il ventilatore viene spento.

C7

217

Il ventilatore è fermo.

E2

222

Sonda della temperatura di mandata difettosa (cortocircuito).

E2

223

Sonda della temperatura di mandata difettosa (interruzione).

E9

224

Intervento del limitatore di temperatura dello scambiatore primario o del limitatore di temperatura combusti.

EA

227

Fiamma non riconosciuta (manca ionizzazione).

EA

234

Cavo di collegamento della valvola del gas, valvola del gas o pannello di comando difettosi.

EA

261

Errore di tempo con il primo tempo di sicurezza

F0

238

Cavo di collegamento della valvola del gas, valvola del gas o pannello di comando difettosi.

F0

239

Chiave di codifica non viene riconosciuta dall'elettronica.

F0

259

Disfunzione interna.

F0

280

Errore di tempo con tentativo di riavvio

F7

228

Corrente di ionizzazione errata (nonostante il bruciatore sia spento è stata rlevata una corrente di ionizzazione).

FA

306

Dopo la chiusura dell'alimentazione del gas: è stata rilevata la presenza di fiamma.

Fb

365

Dopo la chiusura dell'alimentazione del gas: è stata rilevata la presenza di fiamma.



Modello: CERACLASS Smart Caldaia murale a gas a camera aperta
RESET premere tasto

Indicatore di temperatura (lampeggio)

Descrizione

Rimedio

40 gradi

Intervento del limitatore di tem peratura.

Controllare pressione dell'impianto, limitatore di temperatura, funzionamento della pompa; sfiatare l'apparecchio.

50 gradi

Mancanza corrente di ionizzazione.

Rubinetto del gas aperto Controllare pressione di allacciamento gas, allacciamento alla rete, elettrodo di accensione e relativo cavo, elettrodo di ionizzazione e relativo cavo.

60 gradi

Segnalazione di evacuazione combusti non corretta durante l'operazione

Controllare che il sensore temperatura gas combusti e i cavi di allacciamento non presentino interruzioni.

Controllare la corretta installazione del condotto di scarico.

70 gradi

Segnalazione di evacuazione combusti non corretta durante un funzionamento

Controllare che il sensore temperatura gas combusti e i cavi di allacciamento non presentino interruzioni.

40 e 50 gradi

Sonda della temperatura di mandata difettosa.

Verificare il collegamento elettrico ed il sensore NTC.

60 e 70 gradi

La sonda NTC sanitaria è interrotta o in corto circuito.

(ZWA)

Verificare la funzionalità della NTC, controllare il suo cablaggio elettrico.

50 e 60 gradi

Impostazione errata dell'interruttore DIP

Impostare correttamente l'interruttore DIP

40/50/60 gradi

Aumento troppo rapido della temperatura di mandata.

La modalità di riscaldamento viene interrotta per due minuti.

Verificare la corretta pressione idraulica nell'impianto, eventualmente caricare l'impianto.

Verificare ed eventualmente sbloccare il circolatore.

40/50/60/70 gradi

Fuoriuscita di gas combusti presso la camera di combustione, rilevata dal sensore di controllo gas combusti.

Sensore temperatura nella camera di combustione non riconosciuto.

Controllare la conduttura.

Controllare l'eventuale presenza di residui presso le lamelle dello scambiatore di calore.

Controllare che il sensore temperatura nella camera di combustione e i cavi di allacciamento non presentino interruzioni.



Modello: CERACLASS EXCELLENCE Caldaia murale a gas a camera aperta, tiraggio naturale
Junkers pannello caldaia
RESET premere tasto specifico

Display

Descrizione

Rimedio

A2, C3

Fuoriuscita di gas combusti presso la camera di combustione, rilevata dal sensore di controllo gas combusti.

Controllare l'eventuale presenza di residui presso le lamelle dello scambiatore di calore.

A3

Sensore temperatura gas combusti non riconosciuto.

Controllare che il sensore temperatura gas combusti e i cavi di allacciamento non presentino interruzioni.

A4

Fuoriuscita di gas combusti presso il rompi tiraggio, rilevata dal sensore di controllo gas combusti.

Controllare la conduttura.

A6

Sensore temperatura nella camera di com- bustione non riconosciuto.

Controllare che il sensore temperatura nella camera di com- bustione e i cavi di allacciamento non presentino interruzioni.

A7

La sonda NTC sanitaria è interrotta o in corto circuito.

(ZWC)

Verificare la funzionalità della NTC, controllare il suo cablaggio elettrico.

A8

Comunicazione BUS interrotta.

Controllare cavo di collegamento e regolatore.

A9

Sensore temperatura acqua calda montato non correttamente.

(ZWC)

Controllare il posizionamento, eventualmente smontare il sensore e rimontarlo con pasta termoconduttrice.

AC

Errore nel riconoscimento del modulo, errore in un modulo collegato.

Verificare il modulo, la sonda della temperatura esterna, il telecomando e i collegamenti.

Ad

Sensore bollitore non riconosciuto.

Controllare sensore bollitore e cavo di allacciamento.

b1

Chiave di codifica non viene riconosciuta dall'elettronica.

Verificare l'esatto inserimento della chiave di codifica, ed suo valore in ohm. Eventualmente sostituirla.

CC

Il sensore della temperatura esterna è interrotto o non viene riconosciuto dall'elettronica.

Controllare che il sensore di temperatura esterna e i cavi di allacciamento non presentino interruzioni.

d3

Ponte 161 su ST8 non riconosciuto

Se presente: inserire correttamente la spina di codifica, controllare il limitatore esterno. In caso contrario: è presente un ponte

d4

Gradiente temperatura troppo alto.

Controllare la pompa, il condotto di bypass e la pressione del sistema.

d5

Sonda esterna della temperatura difettosa.

Verificare la sonda esterna della temperatura e il cavo di colle- gamento.

d7

Valvola del gas difettosa.

Controllare il cavo di collegamento.

Controllare la valvola gas della caldaia, eventualmente sostituirla.

E2

Sonda della temperatura di mandata difet- tosa.

Verificare il collegamento elettrico ed il sensore NTC.

E9

Il termostato limite di mandata è interve- nuto.

Controllare pressione dell'impianto, limitatore di temperatura, funzionamento della pompa; sfiatare l'apparecchio.

EA

Mancanza corrente di ionizzazione.

Rubinetto del gas aperto Controllare pressione di allacciamento gas, allacciamento alla rete, elettrodo di accensione e relativo cavo, elettrodo di ionizzazione e relativo cavo.

F0

Disfunzione presso il circuito stampato.

Controllare lo stato dei collegamenti dei contatti elettrici e dei cavi di accensione, se necessario sostituire la scheda.

F7

Corrente di ionizzazione errata.

Verificare gli elettrodi e il cavo. Scarico fumi OK Verificare che non ci sia umidità sul circuito stampato.

FA

Presenza della corrente di ionizzazione anche allo spegnimento del bruciatore.

Controllare il gruppo gas e il relativo cablaggio. Controllare lo stato dell'elettrodo di ionizzazione.

Fd

Il pulsante di sblocco è stato premuto troppo lungo (più di 30 sec.).

Premere di nuovo il pulsante di sblocco meno di 30 sec.



Modello: CERAPURMAXX Caldaia a gas a condensazione
tenere premuto il tasto RESET finché nel display non viene visualizzato «rE»

Codice

Spiegazione

Provvedimento da adottare

-

-

2

0

0

La caldaia a gas a condensazione si trova in funzione di riscaldamento.

-

-

2

0

1

La caldaia a gas a condensazione si trova in funzione acqua calda sanitaria

-

-

2

0

2

La caldaia a gas a condensazione non può scambiare l'energia termica con l'impianto di riscaldamento ed è in stato di attesa.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/ l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

-

-

2

0

3

La caldaia a gas a condensazione è in stand- by, non è presente nessuna richiesta di energia termica.

-

-

2

0

4

La caldaia a gas a condensazione non può scambiare l'energia termica con l'impianto di riscaldamento ed è in stato di attesa.

Codice

Spiegazione

Provvedimento da adottare

-

-

2

1

2

Le sonde nella caldaia a gas a condensazione misurano una temperatura anomala.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

-

-

2

6

0

Le sonde nella caldaia a gas a condensazione hanno misurato una temperatura anomala.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

-

-

2

6

5

La caldaia a gas a condensazione è in stato di attesa. La caldaia a gas a condensazione si accende correttamente per soddisfare la richiesta di energia termica.

-

-

2

7

0

La caldaia a gas a con densazione si avvia.

-

-

2

8

3

-

-

2

8

4

C

E

2

0

7

La pressione dell'acqua è troppo bassa.

Verificare la pressione dell'acqua della caldaia a gas a condensazione ed eventualmente rabboccare.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

C

E

2

6

6

Le sonde nella caldaia a gas a condensazione hanno misurato una temperatura anomala.

Verificare la pressione dell'acqua della caldaia a gas a condensazione ed eventualmente rabboccare.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

d

4

2

1

3

Le sonde nella caldaia a gas a condensazione misurano una temperatura anomala.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

d

4

3

4

1

E

9

2

1

9

Le sonde nella caldaia a gas a condensazione hanno misurato una temperatura anomala.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'im pianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

Codice

Spiegazione

Provvedimento da adottare

E

9

2

2

4

Un termostato nella caldaia a gas a condensazione ha misurato una temperatura troppo ele vata.

Verificare la pressione dell'acqua della caldaia a gas a condensazione ed eventualmente rabboccare.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

E

A

2

2

7

Il bruciatore non si accende.

Controllare se il rubinetto del gas è aperto.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

E

9

2

7

6

Le sonde nella caldaia a gas a condensazione hanno misurato una temperatura troppo elevata.

Verificare la pressione dell'acqua della caldaia a gas a condensazione ed eventualmente rabboccare.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

E

9

2

8

5

E

F

3

4

5

Le sonde nella caldaia a gas a condensazione hanno misurato una temperatura anomala.

Controllare se le valvole dei radiatori sono aperte in modo sufficiente.

Sfiatare i radiatori/l'impianto di riscaldamento.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

F

d

2

3

1

Durante la disfunzione si è verificata una breve interruzione di corrente.

Resettare la caldaia a gas a condensazione.

H

0

7

La pressione dell'acqua è troppo bassa.

Verificare la pressione dell'acqua della caldaia a gas a condensazione ed eventualmente rabboccare.

r

E

La caldaia a gas a condensazione è stata resettata.



Modello: CERASTAR Caldaia murale a gas con produzione di acqua calda sanitaria
La centralina Heatronic monitorizza tutti i componenti di sicurezza, regolazione e comando. Se si verifica un guasto durante il funzionamento, gli indicatori di servizio si accendono ad intermittenza. Il display visualizza il codice di un guasto (per es. EA ) e il tasto reset si accende a intermittenza.
Se il tasto reset si accende a intermittenza:
premere il tasto reset e mantenerlo premuto fino a quando sul display non compare "--" . L’apparecchio riprende il funzionamento e sul display viene visualizzata la temperatura di mandata del circuito riscaldamento.
Se il tasto reset non si accende a intermittenza:
spegnere e riaccendere l’apparecchio. L’apparecchio riprende il funzionamento e sul display viene visualizzata la temperatura di mandata

Display

Codice di errore

Intervento

A1

Il circolatore ha funzionato a secco.

Verificare la pressione di riempimento dell'impianto ed event. rabboccarla e spurgare l'eventuale aria presente al suo interno.

A2, C3

Fuoriuscita di gas combusti presso la camera di combustione.

Controllare lo stato di pulizia dello scambiatore di calore.

A3

Sensore di temp. gas combusti non riconosciuto.

Controllare il sensore temp. gas combusti e il suo cavo di alimentazione. Verificare che non siano staccati.

A4

Fuoriuscita di gas combusti dall'interruttore di tiraggio (cappa).

Controllare tutto il condotto e canna fumaria dei gas combusti.

A6

Sensore di temperatura nella camera di combustione non riconosciuto.

Controllare il sensore temp. nella camera di combustione e il suo cavo di alimentazione per verificare che non siano staccati.

A7

Sonda temperatura acqua calda difettosa

Sonda di temperatura e cavo di alimentazione interrotti o in corto.

Controllare e se necessario sostituire.

Correggere la posizione e se necessario sostituire la chiave di codifica.

A8

Comunicazione interrotta.

Controllare e se necessario sostituire il cavo di collegamento utenza BUS

Controllare e se necessario sostituire il regolatore esterno.

A9

Sonda temperatura acqua calda montata male.

Verificare posizione di montaggio, eventualmente smontarla e ri- metterla a posto fissandola con della pasta termica.

b1

Chiave di codifica non viene riconosciuta dall'elettronica.

Correggere la posizione e se necessario sostituire la chiave di codi- fica.

b2/b3

Errore dati interno

Resettare l'Heatronic 3 alle impostazioni di base (Parametro di servizio 8.E).

CC

Sonda di temp. esterna non riconosciuta.

Controllare e se necessario sostituire la sonda e il suo cavo di ali- mentazione per verificare che non siano staccati.

Collegare bene la sonda di temperatura esterna ai morsetti A ed F.

d3

Termostato esterno TB1 difettoso.

Sonda esterna staccata. Termostato esterno bloccato.

Termostato e cavo di alimentazione interrotti o in corto. Controllare e se necessario sostituire.

Termostato TB1 staccato. Ponticelli 8-9 o PR-PO mancanti.

Sbloccare il termostato esterno.

d7

Valvola gas difettosa.

Controllare il cavo di collegamento interno.

Controllare e se necessario sostituire la valvola gas.

E2

Sonda di temp. di mandata difettosa.

Sonda di temperatura e cavo di alimentazione interrotti o in corto.

Controllare e se necessario sostituire.

E5

La sonda della mandata al bruciatore ha superato la temperatura.

Verificare la sonda di temperatura di mandata al bruciatore

Spurgare i radiatori da eventuale aria.

Controllare lo stato di pulizia dello scambiatore di calore.

E7

Sonda di temp. di mandata al bruciatore staccata o in corto.

Controllare e se necessario sostituire la sonda di temp. di mandata al bruciatore e il cavo di alimentazione.

E9

Sonda NTC di temp. scambiatore principale staccato.

Sonda NTC e cavo di alimentazione interrotti o in corto. Controllare e se necessario sostituire.

Controllare la pressione di esercizio dell'impianto di riscaldamento.

Controllare e se necessario sostituire la sonda di temperatura.

Controllare e se necessario sostituire lil circolatore.

Controllare e se necessario sostituire il fusibile sulla scheda madre.

Spurgare la caldaia da eventuale aria.

Controllare e se necessario sostituire lo scambiatore principale lato acqua.

EA

Corrente di ionizzazione assente.

Controllare che il cavo di terra sia ben collegato.

Controllare se il rubinetto del gas è aperto.

Controllare la pressione minima in ingresso gas e se necessario modificarla.

Controllare il collegamento di rete.

Controllare e se necessario sostituire gli elettrodi con il cavo.

Controllare e se necessario pulire o ripristinare il sistema di scarico combusti.

Controllare e se necessario correggere la taratura del gas.

Per i modelli a metano: controllare gli organi di sicurezza sulla tubazione gas.

Per le caldaie installate in qualsiasi in ambiente: controllare la composizione dell'aria interna e le aperture di ventilazione.

Pulizia del gruppo scambiatore principale.

Controllare e se necessario sostituire la valvola gas.

Correggere la posizione e se necessario sostituire la chiave di codifica.

Rete elettrica fase-fase (IT) 2 M - inserire una resistenza tra PE e N sul collegamento di rete della scheda madre.

F0

Errore interno

Premere il tasto reset e mantenerlo premuto fino a quando sul display non compare . La caldaia riparte appena viene rilasciato il tasto.

Controllare e se necessario sostituire il fusibile sulla scheda madre.

Controllare e se necessario correggere la taratura del gas.

F1

Errore interno di dati

Resettare l'Heatronic 3 alle impostazioni di base (Parametro di servizio 8.E).

F7

Il sistema rileva la fiamma anche con il bruciatore spento.

Controllare e se necessario sostituire gli elettrodi.

Controllare e se necessario pulire o ripristinare il sistema di scarico combusti.

Controllare e se necessario asciugare eventuali tracce di umidità sulla scheda madre.

FA

Dopo aver spento il gas: viene rilevata la fiamma.

Controllare e se necessario sostituire la valvola gas.

Controllare e se necessario sostituire gli elettrodi e il loro cavo di alimentazione.

Controllare e se necessario pulire o ripristinare il sistema di scarico combusti.

Fd

Se viene premuto il tasto reset per errore.

Premere il tasto reset e mantenerlo premuto fino a quando sul display non compare .

Controllare il cablaggio fino alle sonde di temp. scambiatore principale e verificare il collegamento di terra della valvola gas.

Limitazione di gradiente: aumento della temperatura troppo rapido

Rubinetti di manutenzione tutti aperti.

Effettuare il collegamento elettrico del circolatore o circolatore esterno alla Centralina Heatronic 3.

Inserire la spina del cavo di alimentazione come da istruzioni.

Avviare o sostituire il circolatore o circolatore esterno del circuito di riscaldamento.

Correggere i livelli e i diagrammi caratteristici del circolatore o circolatore esterno e tararli alla massima portata.



Modello: Condens 5000i WM Centrale di riscaldamento compatta a condensazione a gas
Codice disfunzione e classe disfunzione
Il codice disfunzione indica la causa della disfunzione. La classe disfunzione indica la ripercussione di una disfunzione sul funzionamento dell'apparecchio. Classe disfunzione O (codice funzione) I codici funzione segnalano uno stato di funzionamento nelle normali condizioni di funzionamento.
Classe disfunzione B (disfunzioni di blocco) Disfunzioni di blocco che causano uno spegnimento temporaneo dell'impianto di riscaldamento. L'impianto di riscaldamento riparte autonomamente non appena la disfunzione di blocco non è più presente.
Classe disfunzione V (disfunzioni di arresto con obbligo di riarmo) Le disfunzioni di arresto con obbligo di riarmo causano lo spegnimento dell'impianto di riscaldamento, che torna in funzione solo dopo un Reset. Il codice disfunzione di una disfunzione di arresto con obbligo di riarmo viene visualizzato insieme con il simbolo lampeggiante "triangolo punto esclamativo". Per resettare pegnere e riaccendere l'apparecchio oppure premere contemporaneamente "freccia su" "freccia giù" fino quando scompaiono simboli allarme, se in seguito la caldaia ritornasse in blocco contattare Assistenza Tecnica
Classe disfunzione W (avvisi di manutenzione)
Gli avvisi di manutenzione segnalano la necessità di eseguire una manutenzione o riparazione. L'apparecchio rimane in funzione. Se l'avviso di manutenzione è stato provocato da un guasto, le funzioni possono risultare limitate
Codice di disfunzioneClasse di disfunzione

Descrizione

200

O

Generatore di calore in esercizio di riscaldamento

201

O

Generatore di calore nel funzionamento in ACS

202

O

Apparecchio nel programma di ottimizzao zione delle commutazioni

203

O

Apparecchio pronto al funzionamento, nessun fabbisogno termico

204

O

Temperatura attuale dell'acqua tecnica del generatore di calore maggiore del valore nominale

208

O

Richiesta calore a causa del test dei gas combusti

224

V

Il limitatore della temperatura di sicurezza è scattato

227

V

Nessun segnale fiamma dopo accensione

228

V

Segnale presenza fiamma già prima dell'accensione del bruciatore

281

B

Circolatore riscaldamento bloccato o aria nel circolatore riscaldamento

306

V

Segnale presenza fiamma dopo la chiusura dell'alimentazione combustibile

811

A

Problema di esecuzione dell'ultima disinfezione termica

815

W

Sonda di temperatura compensatore idraulico difettosa

1017

W

Pressione idraulica troppo bassa

1018

W

Intervallo di manutenzione scaduto

1019

W

Rilevato un segnale circolatore non plausiR bile

1021

W

Sonda di temperatura dell'acqua calda sanitaria sullo scambiatore di calore a piastre difettosa

1022

W

Sonda temperatura bollitore: problema di contatto o difettosa

1065

W

Sensore di pressione difettoso o non collegato

1068

1037

W

Segnale non plausibile della sonda esterna, problema di contatto o difetto

1073

W

Cortocircuito sonda temperatura di mandata

1074

W

Nessun segnale dalla sonda temperatura di mandata riscaldamento

1075

W

Cortocircuito sonda di temperatura sullo scambiatore primario

1076

W

Nessun segnale dalla sonda di temperatura sullo scambiatore primario

2920

V

Disfunzione controllo fiamma

2927

B

Assenza di fiamma dopo l'accensione

2946

V

Riconosciuta una chiave di codifica errata

2948

B

Nessun segnale presenza fiamma a bassa potenza

2950

B

Nessun segnale presenza fiamma dopo la fase di avvio

2951

V

Interruzione di fiamma – troppe perdite di fiamma durante una richiesta di calore

2955

n. a.

I parametri impostati per la configurazione idraulica non sono supportati dal generai tore di calore

2963

B

Sonda temperatura di mandata riscaldamento e sonda di temperatura sullo scambiatore primario difettose

2964

B

Portata insufficiente nello scambiatore primario

2965

B

Temperatura di mandata eccessiva

2966

B

Aumento di temperatura troppo rapido della sonda temperatura di mandata riscaldamento e della sonda di temperatura sullo scambiatore primario

2967

B

Differenza di temperatura eccessiva tra sonda temperatura di mandata riscaldamento e sonda di temperatura sullo scambiatore primario

2971

B

Pressione d'esercizio insufficiente



Modello: Condens 2200 W Caldaia a gas a condensazione
Indicazioni di funzionamento (classe disfunzione O) Le indicazioni di funzionamento segnalano stati di funzionamento normale.
Disfunzione non di blocco (classe disfunzione R) Con disfunzioni che non producono un blocco l'impianto di riscaldamento resta in funzione sul display viene visualizzato il simbolo "triangolo punto esclamativo".
Disfunzioni di blocco temporaneo (classe di disfunzione B) Disfunzioni di blocco che causano uno spegnimento temporaneo dell'impianto di riscaldamento. L'impianto di riscaldamento riparte autonomamente non appena la disfunzione di blocco non è più presente.
Classe disfunzione V (disfunzioni di arresto con obbligo di riarmo) Le disfunzioni di arresto con obbligo di riarmo causano lo spegnimento dell'impianto di riscaldamento, che torna in funzione solo dopo un Reset. Il codice disfunzione di una disfunzione di arresto con obbligo di riarmo viene visualizzato insieme con il simbolo lampeggiante "triangolo punto esclamativo". Per resettare pegnere e riaccendere l'apparecchio oppure premere contemporaneamente "freccia su" "freccia giù" fino quando scompaiono simboli allarme, se in seguito la caldaia ritornasse in blocco contattare Assistenza Tecnica

Codice disfunzione

Classe di disfunzione

Descrizione

200

O

L'apparecchio si trova in funzionamento di riscaldamento.

201

O

L'apparecchio si trova in funzionamento produzione d'acqua calda sanitaria.

202

O

L'apparecchio si trova nel programma di ottimizzazione delle commutazioni: l'intervallo di tempo per la riaccensione del bruciatore non è stato ancora raggiunto .

203

O

L'apparecchio è predisposto al funzionamento, assenza di energia termica.

204

O

Temperatura di mandata attuale è maggiore della temperatura nominale di mandata. Il bruciatore è stato spento.

207

Pressione d'esercizio insufficiente.

208

O

L'apparecchio si trova in modalità spazzacamino. Dopo 30 minuti la modalità spazzacamino viene disattivata automaticamente.

212

Aumento temperatura sonda di sicurezza o sonda temperatura di mandata riscaldamento troppo veloce.

214

V

Durante il tempo di sicurezza il ventilatore viene spento.

215

V

Ventilatore troppo veloce.

224

224

B V

Il limitatore di sicurezza temperatura gas combusti o il limitatore di temperatura dello scambiatore primario è intervenuto.

227

227

B V

La fiamma non viene riconosciuta.

228

V

Segnale presenza di fiamma nonostante il bruciatore spento.

229

B

Fiamma spenta durante funzionamento bruciatore.

232

B

Generatore di calore bloccato da contatto di commutazione esterno.

233

V

Disfunzione della chiave di codifica o dell'elettronica dell'apparecchio.

234

V

Disfunzione elettrica valvola del gas.

235

V

Conflitto versione elettronica apparecchio / chiave di codifica.

237

V

Disfunzione del sistema.

238

V

L'elettronica dell'apparecchio è difettosa.

242

V

Disfunzione del sistema elettronica dell'appa- recchio.

244

V

Disfunzione dell'impianto elettronica apparecchio/dispositivo di controllo di base.

246

Disfunzione interna del dispositivo di comando bruciatore.

247

257

245

V

Disfunzione del sistema elettronica dell'apparecchio.

249

V

250

V

251

V

252

V

253

V

254

V

256

V

Disfunzione dell'impianto elettronica apparecchio/dispositivo di controllo di base.

258

V

Errore interno nell'unità di comando.

259

V

Disfunzione del sistema elettronica dell'apparecchio.

262

V

263

V

264

B

Convogliamento dell'aria assentedurantelafase di funzionamento.

265

BC

Fabbisogno termico inferiore all'energia fornita.

268

Modalità test componenti.

269

V

Controllo di fiamma.

270

BC

Il generatore di calore viene portato a regime.

273

O

Interruzione del funzionamento: controllo di sicurezza dopo 24 ore di funzionamento conti- nuo.

275

O

Riconosciuta chiave di codifica di prova.

281

Blocco meccanico del circolatore o funzionamento a secco.

305

BC

Temporaneamente la caldaia non può accendersi dopo la precedenza ACS.

306

V

Dopo lo spegnimento del gas: la fiamma viene rilevata.

323

Disfunzione di comunicazione del comando.

328

V

Tensione elettrica di rete temporaneamente interrotta.

341

B

Aumento della temperatura del generatore di calore troppo veloce.

342

BC

Aumento della temperatura del funzionamento in ACS troppo veloce.

350

B

Cortocircuito sonda temperatura di mandata.

351

B

Interruzione sonda temperatura di mandata riscaldamento.

356

B

Tensione di alimentazione del generatore di calore insufficiente.

357

BC

Programma di sfiato

358

BC

Protezione antibloccaggio attiva.

360

V

Chiave di codifica errata.

362

V

Riconosciuta chiave di codifica di servizio.

363

V

Disfunzione del sistema elettronica dell'apparecchio: errore durante il test del segnale di ionizzazione.

364

V

Elettrovalvola EV2 non a tenuta.

365

V

Elettrovalvola EV1 non a tenuta.

604

V

Disfunzione del sistema automatismo di combustione.

810

La temperatura dell'acqua calda sanitaria non è salita per 2 ore.

815

R

Sonda di temperatura del compensatore idraulico difettosa.

1013

R

Raggiunto numero massimo ore di funziona- mento del bruciatore.

1014

Corrente di ionizzazione troppo bassa.

1017

R

Pressione dell'acqua troppo bassa.

1018

W

Intervallo di assistenza scaduto.

1021

R

Sonda di temperatura dell'acqua calda sanitaria difettosa.

1022

Sonda di temperatura acqua calda sanitaria difettosa.

1023

R

La durata massima di funzionamento, incluso standby è raggiunta.

1065

R

Sonda di pressione difettosa o non collegata.

1068

R

Sonda temperatura esterna o sonda lambda difettosa.

1073

R

Cortocircuito sonda temperatura di mandata.

1074

R

Nessun segnale presente dalla sonda della temperatura di mandata.

1075

R

Cortocircuito limitatore temperatura scambia- tore primario.

1076

R

Nessun segnale presente dal limitatore di temperatura dello scambiatore primario.

2051

Disfunzione interna.

2052

Superata la durata di attivazione massima del trasformatore d'accensione.

2085

2908

V V

Errore interno nell'automatismo di combustione.

2909

Disfunzione dell'impianto elettronica apparecchio/dispositivo di controllo di base

2910

V

Disfunzione nel sistema di aspirazione aria/evacuazione dei prodotti della combustione

(Resistenza eccessiva o insufficiente nel flusso d'aria)

La velocità del ventilatore è maggiore del previsto a causa di una disfunzione nel sistema di aspirazione aria/evacuazione dei prodotti della combustione

La velocità del ventilatore è inferiore per la presenza di ostruzioni nel sistema di aspirazione aria/evacuazione dei prodotti della combustione

2911

Calibrazione fallita.

2912

Nessun segnale presenza fiamma durante la calibrazione.

2913

Segnale presenza fiamma troppo basso durante la calibrazione.

2914

Disfunzione del sistema elettronica dell'apparecchio.

2915

V

Disfunzione del sistema elettronica dell'apparecchio.

2916

V

Disfunzione del sistema elettronica dell'apparecchio.

2917

V

Nessun segnale presenza fiamma durante il controllo della regolazione della combustione.

2918

Disfunzione nel condotto del sistema di aspirazione aria/evacuazione dei prodotti della combustione.

2920

V

Disfunzione controllo fiamma.

2921

B

L'apparecchio si trova in modalità test .

2922

Disfunzione interna del dispositivo di comando bruciatore.

2923

2924

V V

Disfunzione del sistema elettronica dell'apparecchio.

2925

2926

V V

Disfunzione del sistema elettronica dell'appa- recchio.

2927

B

La fiamma non viene riconosciuta durante l'accensione.

2932

Disfunzione interna.

2928

2930

2931

2940

V V V V

Errore interno nell'automatismo di combustione.

2941

B

Portata nel generatore di calore troppo bassa.

2942

Nessun messaggio di velocità dal ventilatore.

2943

Tensione di rete troppo bassa.

2944

Pressostato aria aperto.

2945

V

Troppe richieste di calore brevi in poco tempo.

2946

V

Chiave di codifica errata.

2947

R

La protezione antibloccaggio del circolatore è attiva.

2948

B

Nessun segnale presenza fiamma a bassa potenza.

2949

B

Nessun segnale presenza fiamma a potenza ele- vata.

2950

B

Nessun segnale presenza fiamma dopo fase di avvio.

2951

V

Troppe interruzioni di fiamma.

2952

V

Disfunzione interna durante il test del segnale di ionizzazione.

2953

B

Nessun segnale presenza fiamma a bassa potenza.

2954

B

Nessun segnale presenza fiamma a potenza elevata.

2955

B

I parametri impostati per la configurazione idraulica non vengono supportati dal generatore di calore.

2956

O

La configurazione idraulica sul generatore di calore è attivata.

2957

V

Disfunzione del sistema elettronica dell'appa-

2958

V

recchio.

2959

B

Disfunzione del sistema elettronica dell'appa-

2960

B

recchio.

2961

V

Nessun segnale presente dal ventilatore.

2962

V

2963

R

Il segnale proveniente dal limitatore di tempera- tura dello scambiatore primario e dalla sonda di temperatura di mandata è al di fuori dell'inter- vallo ammesso.

2964

B

Portata troppo bassa nello scambiatore primario.

2965

B

Temperatura di mandata troppo elevata.

2966

B

Aumento troppo rapido della temperatura di mandata nello scambiatore primario.

2967

B

Eccessiva differenza di temperatura tra la sonda della temperatura di mandata e il limitatore di temperatura dello scambiatore primario.

2968

Il rabbocco dell'impianto è in corso.

2969

Numero massimo di procedure di rabbocco raggiunto.

2971

V

Pressione di esercizio troppo bassa.

2972

V

Tensione di rete troppo bassa.

2973

Disfunzione dell'impianto elettronica apparecchio/dispositivo di controllo di base

2974

Disfunzione interna